Console Dj a Pianoforte - Otel - Firenze


Designer & Direttore di Produzione – Console Dj a Pianoforte – Otel – Firenze


Info Progetto:

Data: 22-09-2011

Cliente: Centoeventi s.r.l.

Brand: Urban Wave per Otel Varietè Firenze

Skills: Designer & Direttore di Produzione

Reality Sub-Skills: Ideazione, Studio e Progettazione, Realizzazione, Gestione ed Ottimizzazione Budget, Logistica e Installazione.

Tools: SketchUp, Illustrator, Excel for Business Plan, Elettronica di Base, Dj Programmazione DMX .

Tempi di Realiz.: 30 giorni lavorativi


Progettazione e Realizzazione Console da Dj a forma di Pianoforte a coda mozza. Realizzata interamente da zero, è stata studiata appositamente per soddisfare le esigenze dei migliori Dj Internazionali.

La Console Dj è completa di 2 Pioneer CDJ 2000 e Mixer Pioneer DJM 2000 più Korg Kaoss Pad 3. Inoltre è completa di Centralina DMX a 192 canali per la gestione delle luci dell’intera discoteca.22



Il Team di Lavoro in fase concettuale e progettuale era composto semplicemente da l’Event Manager ed Io. In fase di realizzazione il Team si è ampliato fino a 5 persone così inquadrate: un esperto falegname, un artigiano del plexiglas ed un esperto decoratore, cosi da poter velocizzare il processo produttivo e poter rispettare la data di consegna prevista.


Team di Lavoro

Simone Conca – Designer & Direttore di Produzione
Dario Delisi – Event Manager
Luca – Il Capo del Plexiglas
Il Papa di Luca – Il Falegname
Stefano Anelli – Ass. Produzione

Il Team di lavoro ha lavorato in simbiosi ed armonia, per raggiungere il risultato prestabilito, ed esso, è andato ben oltre alle aspettative del cliente commissionario.

Ideazione

Da Brief Ufficiale, avrei dovuto realizzare “un qualcosa” all’altezza della Location, ed essendo l’Otel Varietè di Firenze alla sua nuova riapertura dopo una radicale ristrutturazione, la Console da Dj, doveva essere un qualcosa di unico ed inevitabilmente mozzafiato. Doveva essere un oggetto talmente bello ed elegante, che sarebbe dovuto spiccare ma allo stesso tempo mimetizzarsi al resto dell’arredamento ultra ricercato della nuovo Otel. L’impresa non è stata semplice, ma i risultati sembrano parlino chiaro..

Studio e Progettazione

Non sono proprio alle prime esperienze lavorative, ma questa è stata forse la prima volta che, per poter realizzare un qualcosa di veramente unico, ho dovuto impegnare tutte le esperienze fatte in diversi campi in passato, e spero vivamente di esserci riuscito.

 Realizzazione

Una volta avuta l’approvazione dell’idea da parte del cliente, si sarebbe dovuto procedere con la realizzazione, e per farlo si sarebbe potuto scegliere tra 2 strade. La prima era quella di prendere un pianoforte a coda mozza autentico del 1800 e modificarlo appositamente per ospitare tutta l’attrezzatura da Dj; La seconda era quella di farlo exnovo partendo da zero e realizzando tutto a mano… ecco, noi abbiamo deciso all’univoco, di intraprendere la seconda strada, quella molto più complicata e meno redditizia, ma, grazie alla professionalità del Team di Lavoro, molto più moralmente gratificante a lavoro ultimato.

Gestione Budget

Ottimizzazione…!!! E’ questa la parola più indicata a descrivere la gestione dei budget per realizzare tale opera d’arte contemporanea, e grazie solamente alla passione ed alla dedizione completa da parte del Team di Lavoro, che si è potuto arrivare a raggiungere tale risultato.

Installazione

L’installazione è stato un vero e proprio mix, ed essendo questa una console da Dj, mi sembra proprio la definizione più indicata, perché è stato come installare un elemento di design super Hi-Tech con la semplicità di un’opera d’arte contemporanea, ed infatti, non è stato proprio poi così semplice configurare tutto il sistema Dmx per la gestione delle luci all’interno della discoteca, ma come sempre ce l’abbiamo fatta. Una volta terminato il tutto, si avvertiva come la sensazione di essere un po nel futuro, dove la tecnologia aveva avuto la meglio sugli oggetti del passato, trasformando un pianoforte a coda mozza, in una console da Dj super Hi-Tech.

Logistica

La logistica in se stessa non è stata molto complicata, se non fosse che, essendo la riproduzione reale di un pianoforte a coda mozza, il peso ed il volume d’ingombro erano le stesse di un pianoforte vero, pertanto la logistica è stata gestita come un trasporto “super eccezionale”.

Problem Solving

I problemi sono stati molti, ma come sempre sono stati superati dignitosamente.

  • Share:

CREATIVE DESIGN